Quando la classica incontra l’hard rock e gli Iron Maiden si uniscono a Schubert

Che concerto!

Domenica 26 luglio 2020 siamo stati ospiti dell’Estate Teatrale Veronese con un nostro concerto del cuore: “The Death and the Iron Maiden”.
Il Quartetto dell’Orchestra Machiavelli, rinnovato nel suo organico per l’occasione, si è cimentato in un concerto di contaminazione che ha visto l’unione del Quartetto n.14 in re minore “La Morte e la Fanciulla” di Franz Schubert (“The Death and the Maiden”, appunto) ad una selezione di brani hard rock degli Iron Maiden.

La Morte è stata il filo conduttore della serata, Nera signora che ha affascinato prima il giovane Franz e poi Steve Harris, cantante degli Iron Maiden.
Due mondi apparentemente lontani, uniti per una sera, capaci di dare vita ad un concerto inaspettato e dalla grande carica emotiva.

E che pubblico!

Il pubblico è stato un grande protagonista della serata: le norme di sicurezza prevedevano che ognuno rimanesse al proprio posto, ma l’energia che si è alzata dalla platea è stata decisamente palpabile. Teste che oscillavano, mani e piedi che tenevano il ritmo e grandi applausi hanno sancito la riuscita del concerto. Un grande grazie a tutti coloro che hanno partecipato così calorosamente! Non ci aspettavamo la richiesta di un secondo bis!

Fotine e videini!

Se non ci siete stati, vi lasciamo delle foto e dei video per poter avere un assaggino della serata (e per aumentare la vostra voglia di esserci alla prossima occasione!). Se invece ci siete stati, vi lasciamo delle foto e dei video per ricordare la serata (e per venire al prossimo concerto, ovviamente!)

Teatro ex Centro Mazziano - Via Madonna del Terraglio 10, Verona