Inizia la rassegna per famiglie La Fucina dei Piccoli, con la co-direzione artistica di Bam!Bam! Teatro. Si parte il 5 dicembre con Nina dalle stelle di Zelda teatro e si continua con altri 7 appuntamenti, tra cui Vita e avventure di Babbo Natale e Pinocchio di Bam!Bam! Teatro, e una nuova produzione musicale di Fucina e Mitmacher Ho mangiato il sole – Concerto grosso per fragola, cavolo e quattro stagioni oltre a compagnie ospiti come Teatro delle Temperie, Ersilia Danza e Febo Teatro.

Prossimi appuntamenti:

domenica 5 dicembre ore 16.30
Teatro Fucina Culturale Machiavelli

Nina delle stelle

di Filippo Tognazzo
con Anna Valerio
produzione di Zelda teatro

Il pianeta di Nina e Bibi, un tempo verde, lussureggiante e pieno di vita, è ormai ridotto a poco più di un desolato deserto. La vorace Ponzia Panza, il folle inventore Tullio Sballio e l’ignorante Savio Sola hanno sterminato gli animali e le piante, distruggendo perfino le scuole. Per questo Nina si è messa in viaggio, alla ricerca di un pianeta bello quanto il suo, dove raccogliere, piante, animali e altre meraviglie per provare a ricostruirlo e ripopolarlo.

Per questo Nina si è messa in viaggio, alla ricerca di un pianeta bello quanto il suo, dove raccogliere, piante, animali e altre meraviglie per provare a ricostruirlo e ripopolarlo. Riusciranno i bambini ad aiutare Nina nel suo intento?

Una delicata favola moderna sul legame indissolubile fra uomo, Natura, istruzione e diritti.

Spettacolo ispirato all’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.
Assemblea Generale delle Nazioni Unite, 25 settembre 2015

Info e biglietti

domenica 19 dicembre ore 16.30
Teatro Fucina Culturale Machiavelli

Vita e avventure di Babbo Natale

dal romanzo di L. Frank Baum
di e con Roberto Maria Macchi
consulenza drammaturgica di Lorenzo Bassotto
musiche di Teresa Pallaver
una produzione Bam!Bam! Teatro

In una foresta incantata, abitata da fate e folletti, una bellissima ninfa accoglie e si prende cura del piccolo Claus.
Nei lunghi inverni, il piccolo, si diverte ad osservare gli animali del bosco e gli abitanti della foresta, fino a quando
inizia a riprodurne le loro forme nel legno e nell’argilla. Quando scopre che uno dei suoi giochi ha contribuito a
suscitare gioia nel cuore di un bambino, Claus, ormai cresciuto, decide di dedicare la sua vita a far sorridere i
bambini di tutti i villaggi con i suoi semplici doni. Ak, Signore delle Foreste che protegge i boschi e le sue
creature, ci introduce in chiave fantastica la figura di Claus, meglio conosciuto come Santa Claus: scopriremo i segreti del Natale, tutti i simboli che sono entrati a far parte dell’immaginario collettivo – come l’albero, le calze appese, la slitta e le renne – ma soprattutto scopriremo tantissimi segreti sulla vita di Babbo Natale!
Rivivremo la magia dell’atmosfera natalizia riportandoli in una dimensione fantastica, dove il mondo naturale e quello umano sono strettamente connessi e dove sono i piccoli gesti a fare la differenza.

Biglietti disponibili a breve

domenica 30 gennaio ore 16.30
Teatro Fucina Culturale Machiavelli

stramboLetto

scritto e diretto da Andrea Lupo
con Alessia Raimondi, Camilla Ferrari e Michela Lo Preiato
una produzione Teatro delle Temperie
con il sostegno della Regione Emilia – Romagna

Una bambina
il Suo orsacchiotto
e un letto … strambo!
strane creatura che affollano la notte:
simpatici ragnetti che si nutrono di risate ,
mostri giganti avidi di orsacchiotti,
e uomo nero
che svelerà ai bambini l’arma segreta contro gli incubi
se avete paura del buio …
la mia cameretta nella notte diventa un covo di mostri spaventosi …
se un incubo gigantesco minaccia il tuo sonno e il tuo orsacchiotto …
lasciatevi guidare dall’uomo nero e danzerete con i fantasmi del buio
le ombre ti faranno il solletico e sconfiggerete i mostri più cattivi
andate a dormire tranquilli
lo stramboLetto vi insegnerà un non temere il buio e le sue creature meravigliose

Biglietti disponibili a breve

domenica 13 febbraio ore 16.30
Teatro Fucina Culturale Machiavelli

Cappuccetto rosso

coreografia e regia Laura Corradi
Interpreti Midori Watanabe e Carmelo Scarcella
produzione di Ersiliadanza

La fiaba è sempre cominciata così, Cappuccetto che disobbedisce e abbandona il sentiero per addentrarsi nel bosco… Anche qui, Cappuccetto e Lupo , nel ripercorrere la storia, prendono strade laterali, trasgrediscono, aprono varchi di libertà che nessuna delle stesure originali aveva previsto. Ben presto ci si chiede chi sta conducendo il gioco, Lupo o Cappuccetto? Chi sta ingannando l’altro?

Biglietti disponibili a breve

domenica 27 febbraio ore 16.30
Teatro Fucina Culturale Machiavelli

Pinocchio

scritto e diretto da Lorenzo Bassotto
con Lorenzo Bassotto e Roberto Maria Macchi
musiche di Fiorenzo Carpi
scene realizzate da Lorenzo Bassotto e Roberto Maria Macchi
produzione Bam!Bam! Teatro 
con il patrocinio della Fondazione Nazionale Carlo Collodi

Cosa accadrebbe se le porte della fantasia avessero come unica barriera le ante di un armadio?
E se, una volta aperte le ante, si dispiegasse ai nostri occhi un mondo fantastico abitato da grilli parlanti, fatine o ciuchini?
Due uomini – attori/narratori si interrogano in maniera giocosa sul significato di verità e, una volta aperte le porte alla fantasia, ci raccontano una storia, quella di Pinocchio. Fra giacche, sciarpe, cappelli e mutande prende vita la più famosa fra le marionette e tutti i personaggi che animano il popolare racconto di Collodi.Un semplice armadio ci regala l’occorrente per creare un mondo fantastico da rappresentare su un palcoscenico, luogo per eccellenza in cui si incontrano finzione e realtà. Ripercorreremo le avventure di Pinocchio fra il Gran Teatro dei Burattini di Mangiafuoco, il paese dei balocchi e il ventre di un pescecane fino ad arrivare al termine del nostro racconto: la metamorfosi di Pinocchio in bambino – attore.

Biglietti disponibili a breve

27 marzo ore 16.30
Teatro Fucina Culturale Machiavelli

Ho mangiato il sole
Concerto grosso per fragola, cavolo e quattro stagioni

Nuova produzione musicale di Fucina Culturale Machiavelli!

Uno spettacolo musicale per riflettere sull’importanza delle stagioni, a partire dalle Quattro Stagioni di Vivaldi.

Edipo_Re_In_Virtual reality_Fucina_Culturale_Machiavelli

domenica 10 aprile ore 16.30
Teatro Fucina Culturale Machiavelli

La Sirenetta

drammaturgia di Sabrina Carletti
regina Mirko Segarina
con Sabrina Carletti e Rossella Terragnoli
una produzione di Fucina Culturale Machiavelli e Caesura Teatro

Lighea è una giovane sirena e vive nelle profondità del mare. E’ impaziente di visitare “il paese sopra il mare”, ma, essendo la minore di sette sorelle, è l’ultima ad avere l’occasione di farlo. Nel giorno del suo quindicesimo compleanno, salita in superficie, conosce per la prima volta anche l’amore e, per stare accanto al suo principe, decide di rinunciare alla propria coda per un paio di gambe, ma perde se stessa. Può succedere di fare scelte che cambiano per sempre il corso della vita, può succedere, a volte, di perdere la strada, almeno fino alla scelta successiva.