Un calcio a Hitler

Fame-di-teatro-Fucina-culturale-machiavelli-un-calcio-a-hitler-andrea-de-manincor

Data dell'evento:

25 Gen 2020

Orario dell'evento:

21:00

Luogo dell'evento:

Fucina Culturale Machiavelli , Verona

Mario Vittorio Quattrina

Spettacolo liberamente tratto dal libro “DEPORTATO I 57633, voglia di non morire”, di Manuela Valletti

La storia viene ripercorsa all’incontrario. Tutti gli avvenimenti vengono ripercorsi all’incontrario. La sorpresa è scoprire come sono andati i fatti. Dall’incontro con la figlia e con la moglie: “Dio che ti hanno fatto”, dice la madre vedendolo magro come uno scheletro. Il suo tono, nel monologo, inizialmente è pacato. Ma strada facendo sempre più intenso. E’ un racconto fatto di piccoli quadri.
La liberazione degli americani, il carro con le patate, i prigionieri accalcati che si calpestano l’un l’altro e muoiono con le patate in mano. Le carrozzine dei bambini a Mauthausen dove il protagonista trasporta chi non riusciva a camminare per fargli assaporare “l’odore della libertà” al di là del cancello del campo di sterminio.
Natale a Gusen II, la famiglia, i ricordi, i giochi a Verona con gli amici. Le S.S. che festeggiano il natale con i forni che bruciano corpi.
Il lavoro come sguattero in cucina, le bucce di patate e le verdure nascoste fra piede e zoccolo, portate agli amici in baracca.
Le partite di calcio con le SS. I sentimenti e le emozioni, le paure e le speranze. L’emotività del gioco del calcio e del quadro psicologico di giocare con i propri carnefici-
E poi la scelta caduta su Ferdinando come riserva delle SS dopo un turno di lavoro in cava e dopo aver salito più volte lascala della morte.
Il viaggio in treno. La deportazione. L’arresto. Il tradimento degli amici e degli organizzatori dello sciopero.
Lo sciopero dei lavoratori dell’Alfa Romeo del Marzo 1944. La moglie incinta.
L’infortunio al ginocchio. Il gioco del calcio nel Milan dopo e nel Verona Hellas prima. La vita a Verona.
Il punto focale rimangono le partite di calcio a Mauthausen.
Ferdinando Valletti si immagina di essere sia giocatore che radiocronista durante la partita e la gioca narrandosela come fosse Nicolò Carosio allo stadio di Milano.

Così, il monologo.

Interpretato da Andrea de Manincor.

Per chi sottoscrive la membership

Se acquisti una membership avrai uno sconto di €2.00 sui prezzi che vedi qui sotto.
Il ridotto si intende fino ai 30 anni compiuti.
Lo sconto membership verrà accreditato direttamente nel carrello in fase di acquisto.

Scopri qui tutta la stagione 19.20 di Fucina!

Registrati ora:

Tipo Biglietto:

intero
100 Rimasti
Quantità biglietti: Prezzo per biglietto: 15,00
ridotto
100 Rimasti
Quantità biglietti: Prezzo per biglietto: 12,00
Quantità: Totale

Nessun biglietto selezionato!

Luogo dell'evento:

Posti totali: 200 (200 Rimasti)
  • Fucina Culturale Machiavelli
  • Madonna del Terraglio, 10
  • Verona
  • Veneto
  • Italia

Event schedule details

sabato,25 Gen 2020 09:00 PM - 10:30 PM
Condividi questo Evento
Aggiungi al tuo calendario

Teatro ex Centro Mazziano - Via Madonna del Terraglio 10, Verona