*SOLD OUT* Generazione Disagio: dopodichè stasera mi butto

5,0012,00 IVA inclusa

venerdì 3 febbraio 2023
Teatro Fucina Culturale Machiavelli
via Madonna del Terraglio 10, Verona

scritto da E. Pittaluga, R. Pippa, A. Bruni Ocana, G. Sirressi e L. Mammoli
con G. Sirressi, E. Pittaluga, L. Mammoli, A. Panigatti

Le tematiche di disagio generazionale, crisi e voglia di cambiamento vengono trattate con un gioco di ribaltamento paradossale: invece di risolvere i problemi o lottare per un mondo migliore, il pubblico viene invitato a scaricare tutti i suoi problemi su un attore-pedina di un folle gioco dell’oca.

leggi di più>>

__

BIGLIETTI *SOLD OUT*

tipo biglietto PrezzoQuantità
intero 12,00 IVA inclusa
ridotto (under 30- over 70) 10,00 IVA inclusa
ridotto convenzioni 8,00 IVA inclusa
ridotto speciale 5,00 IVA inclusa
COD: 12322-1-1-1-1-1-1-1-2-2-1-1-1-3-3 Categorie: , Tag: ,

LO SPETTACOLO

A 10 anni dal debutto, il collettivo Generazione Disagio, torna in Fucina con il suo spettacolo più amato “Dopodiché stasera mi butto”.

Un conduttore coinvolge gli spettatori in un folle gioco dell’oca su cui si muovono tre pedine umane: un dottorando, un precario e uno stagista attraverseranno imprevisti, prove collettive e individuali con un ritmo comico serrato e pezzi di improvvisazione. Vincerà chi riesce ad accumulare più sfighe e perciò più “disagio”.

Nell’arco dei 70 minuti di spettacolo si affrontano temi quali l’amore, la paura del futuro, il lavoro, la sessualità, la politica, la solitudine e l’indeterminatezza. Uno spettacolo di cinica auto-analisi collettiva che, tra citazioni colte, riferimenti pop e provocazioni trash, non fa sconti a nessuno. Dalla resilienza agli stage, dal precariato alla decrescita felice, si disegna l’agognato disinteresse alla vita, attraverso un gioco al massacro in cui anche il pubblico diventa carnefice.

Irriverente, comico e profondo, ci costringe a fare i conti con il mondo che abbiamo costruito e la vita che vorremmo.

NOTE DI REGIA

Sappiamo chi sei.
Tu sei un disagiato. Lo sai tu e lo sappiamo anche noi. Sappiamo quante energie sprechi per non farlo vedere. Fratello disagiato, basta: Il disagio non è un ostacolo sulla strada, il disagio è la strada.
Non cercare di cambiare te stesso. Non cercare di apparire migliore. Accettati come sei: pigro, inetto, inconcludente, dispersivo, vile. Noi ti vogliamo bene così.
Non preoccuparti: elimineremo assieme ogni senso di colpa, ogni residuo di frustrazione.
Noi siamo qui per aiutarti.
Siamo portatori di un messaggio universale che si esprime attraverso la pratica delle tre d:
Distrazione, Disinteresse, Disaffezione.
Stringi la mano che ti porgiamo. Il futuro è  nostro. Grandi giorni di festa si avvicinano.
Noi siamo la Generazione Disagio. E ce ne sbattiamo il cazzo.

CREDITS

scritto da Enrico Pittaluga, Riccardo Pippa,
Alessandro Bruni Ocana, Graziano Sirressi e Luca Mammoli

interpreti Graziano Sirressi, Enrico Pittaluga,
Luca Mammoli, Andrea Panigatti

regia Riccardo Pippa
disegni Niccolò Masini e Duccio Mantellassi
produzioneProxima Res

PREMI

Vincitore al PLAY FESTIVAL 1.0  2015 – ROMA
Vincitore BANDO VISIONARI 2015, TEATRO OFF – COMO
“LE CITTA’ VISIBILI” III Edizione – RIMINI
Record di incassi e presenze di pubblico al TORINO FRINGE FESTIVAL 2014
Vincitore del concorso GIOVANI REALTA’ DEL TEATRO 2013
Menzione speciale della giuria al premio SCINTILLE 2013 di asti teatro 35
Menzione speciale della giuria al premio nazionale INTRANSITO – Teatro Akropolis 2013

BAR

Dalle 20:00 è aperto il bar nel foyer del teatro, che vi accoglierà con spritz, birrette, cocktail a tema e polpette.

Description

LO SPETTACOLO

A 10 anni dal debutto, il collettivo Generazione Disagio, torna in Fucina con il suo spettacolo più amato “Dopodiché stasera mi butto”.

Un conduttore coinvolge gli spettatori in un folle gioco dell’oca su cui si muovono tre pedine umane: un dottorando, un precario e uno stagista attraverseranno imprevisti, prove collettive e individuali con un ritmo comico serrato e pezzi di improvvisazione. Vincerà chi riesce ad accumulare più sfighe e perciò più “disagio”.

Nell’arco dei 70 minuti di spettacolo si affrontano temi quali l’amore, la paura del futuro, il lavoro, la sessualità, la politica, la solitudine e l’indeterminatezza. Uno spettacolo di cinica auto-analisi collettiva che, tra citazioni colte, riferimenti pop e provocazioni trash, non fa sconti a nessuno. Dalla resilienza agli stage, dal precariato alla decrescita felice, si disegna l’agognato disinteresse alla vita, attraverso un gioco al massacro in cui anche il pubblico diventa carnefice.

Irriverente, comico e profondo, ci costringe a fare i conti con il mondo che abbiamo costruito e la vita che vorremmo.

NOTE DI REGIA

Sappiamo chi sei.
Tu sei un disagiato. Lo sai tu e lo sappiamo anche noi. Sappiamo quante energie sprechi per non farlo vedere. Fratello disagiato, basta: Il disagio non è un ostacolo sulla strada, il disagio è la strada.
Non cercare di cambiare te stesso. Non cercare di apparire migliore. Accettati come sei: pigro, inetto, inconcludente, dispersivo, vile. Noi ti vogliamo bene così.
Non preoccuparti: elimineremo assieme ogni senso di colpa, ogni residuo di frustrazione.
Noi siamo qui per aiutarti.
Siamo portatori di un messaggio universale che si esprime attraverso la pratica delle tre d:
Distrazione, Disinteresse, Disaffezione.
Stringi la mano che ti porgiamo. Il futuro è  nostro. Grandi giorni di festa si avvicinano.
Noi siamo la Generazione Disagio. E ce ne sbattiamo il cazzo.

CREDITS

scritto da Enrico Pittaluga, Riccardo Pippa,
Alessandro Bruni Ocana, Graziano Sirressi e Luca Mammoli

interpreti Graziano Sirressi, Enrico Pittaluga,
Luca Mammoli, Andrea Panigatti

regia Riccardo Pippa
disegni Niccolò Masini e Duccio Mantellassi
produzioneProxima Res

PREMI

Vincitore al PLAY FESTIVAL 1.0  2015 – ROMA
Vincitore BANDO VISIONARI 2015, TEATRO OFF – COMO
“LE CITTA’ VISIBILI” III Edizione – RIMINI
Record di incassi e presenze di pubblico al TORINO FRINGE FESTIVAL 2014
Vincitore del concorso GIOVANI REALTA’ DEL TEATRO 2013
Menzione speciale della giuria al premio SCINTILLE 2013 di asti teatro 35
Menzione speciale della giuria al premio nazionale INTRANSITO – Teatro Akropolis 2013

BAR

Dalle 20:00 è aperto il bar nel foyer del teatro, che vi accoglierà con spritz, birrette, cocktail a tema e polpette.

Informazioni aggiuntive

tipo biglietto

intero, ridotto (under 30- over 70), ridotto convenzioni, ridotto speciale

Event Details

Date: Febbraio 03, 2023

Start time: 21:00 CET

End time: 22:30 CET

Venue: Fucina Culturale Machiavelli