fbpx
was successfully added to your cart.

Diamo i numeri. Relazione di fine stagione degli eventi 2018-2019

By Giugno 22, 2019Stagione 18.19
Impatto sociale e cultuI numeri degli eventi 2018-2019 di Fucina Machiavelli: spettatori, artisti coinvolti, giornate lavorative.

Gli eventi della stagione 2018-2019 in Fucina.

Si è conclusa la stagione 18.19 di Fucina Culturale Machiavelli e vogliamo ringraziare chi ci ha sostenuto e accompagnato nel corso del nostro tour nelle CITTÀ VIVIBILI!
Con l’ultimo appuntamento di domenica 3 marzo si è conclusa la stagione 2018.19, la quarta dalla nascita di Fucina Culturale Machiavelli. Alla fine del quarto anno di attività ci sembra doveroso condividere con la città quanto raggiunto, anche in termini puramente numerici, nell’ultimo anno.

Misurare l’impatto sociale e culturale di un teatro

Operatori culturali, amministratori pubblici e Fondazioni private si interrogano su come valutare l’effettivo impatto sociale e culturale di start up e imprese culturali operanti su un territorio.  I criteri non possono essere gli stessi di un’impresa for profit, ma devono tener presente delle premesse cooperative di realtà culturali nate per generare lavoro in un settore complesso e delicato come quello dell’arte e dello spettacolo. Vero è che, seppur questo compito risulti ancora oggi molto difficile, è possibile individuare alcune metriche che permettano di inquadrare una realtà come centro propulsivo per la creazione di posti di lavoro per giovani professionisti, nel campo della musica e dello spettacolo.

fucina-teatro-eventi

La stagione 2018-2019: Le Città Vivibili

Le città vivibili è stato il claim di questa stagione contraddistinta da un fluire di tematiche a sfondo sociale: la sostenibilità ambientale, le smart cities, il mondo digitale, il ruolo delle nuove generazioni nel mondo futuro. Il nostro percorso di quest’anno si è snodato attraverso una strada sottile, lungo una mappa immaginaria che ci ha portato a visitare una città utopica o distopica al mese: Marginaria, la città dove ognuno è al centro, Alia, la città dove tutti devono essere uguali, Ignavia, la città dove è sempre possibile non scegliere, White Noise City, la città del rumore bianco, Gaia, la città verde. Questo viaggio avventuroso ha aiutato noi e il nostro pubblico ad indagare la realtà contemporanea e a rendere la nostra stessa città, Verona, ancora più vivibile. Ogni mese un tema, ogni mese una città. Ogni mese spettacoli, concerti, eventi, reading, proiezioni, talk e incontri con artisti, autori e innovatori. Il tutto all’insegna della scoperta continua di nuove realtà sul territorio veronese, nazionale e internazionale.

I numeri della stagione e il lavoro sul territorio

Con 26 appuntamenti di teatro e musica, Fucina Culturale Machiavelli si conferma come fucina di idee e come incubatore di talenti e motore sociale: 120 professionisti regolarmente assunti, per un totale di 300 giornate lavorative contribuite sul territorio veronese. Il percorso intrapreso nel 2015 con Orchestra Machiavelli è proseguito e si è evoluto ulteriormente nel corso di questa stagione. Numerose sono state le proprie produzioni proposte al pubblico: The Lord of the Strings, The death and the Iron Maiden e I shot the albatross. Si sono mantenute vive anche le numerose collaborazioni internazionali, come quella tra Orchestra Machiavelli e le star internazionali Mika e Richard Soltzman.

Teatro-Gordi-eventi-febbraio-2019-fucina-culturale-machiavelli

10 spettacoli teatrali e musicali per bambini e famiglie

In occasione della stagione 18.19 l’offerta culturale della Fucina dei Piccoli è stata largamente ampliata, nella convinzione che il teatro possa essere un potente strumento educativo e di coesione sociale. La rassegna Fucina dei Piccoli #CITTÀ DEI SOGNI ha proposto ai bambini e alle famiglie veronesi 10 appuntamenti domenicali portando sul palco i migliori spettacoli veronesi e italiani con alcune delle compagnie più affermate in Italia nel teatro ragazzi (come Scarlattine Teatro, Stivalaccio Teatro, Kosmocomico), e di compagnie veronesi che già hanno riscosso nella nostra città grande successo di pubblico (Bam! Bam! Teatro, Attori&Attori).

3 produzioni in prima assoluta

Le città vivibili è stata una stagione fruttuosa anche dal punto di vista delle produzioni in prima assoluta. Il telefono è una produzione 2018 di Fucina culturale Machiavelli consistente in un’intera opera, il rivoluzionario atto unico di Giancarlo Menotti, riadattata poi nella stagione successiva dall’Orchestra Machiavelli per un pubblico di bambini. Babar e il rock’n roll è una produzione scritta appositamente per i piccoli con musiche e testi originali, che accostano l’operina di Poulenc ai suoni di una band rock.

22 compagnie emergenti ospiti a Verona

Fin dal primo giorno la mission di Fucina Culturale Machiavelli è stata quella di essere un centro di produzione fecondo di contaminazioni, giocando con i generi e le arti come è possibile fare solo con un mazzo di carte. Per questo motivo riteniamo fondamentale continuare ad intessere una fitta rete di relazioni con altre compagnie emergenti e affermate nel panorama nazionale. Solo nel corso di questa stagione le compagnie teatrali ospitate sono state 22. Sono confermate inoltre per questa stagione collaborazioni con realtà nazionali quali Torino Fringe Festival, Mind the Gap, l’Accademia di teatro Paolo Grassi.

2 workshop

Dalla terza stagione Fucina propone anche alcuni Corsi di Teatro. In particolare nella stagione 2018-2019 sono stati avviati due percorsi laboratoriali: il corso di teatro per bambini a partire dai 4 anni, tenuto dall’attrice e formatrice Anna Benico, e un corso di public speaking tenuto dall’attrice e formatrice Sabrina Carletti.

Spettatori e followers ad alto engagement

Il numero di spettatori per la stagione 18.19 si è mantenuto molto altri: circa 4000 sono stato gli spettatori totali, 3000 dei quali solo nella nostra sede registrando 4 sold out. La pagina Facebook, il profilo Instagram, la newsletter e l’account YouTube sono tra i principali canali di comunicazione con il nostro pubblico. Nel corso degli ultimi mesi abbiamo raggiunto il numero di più di 6000 followers. Più di 500 invece sono gli iscritti alla nostra newsletter. Inoltre, grazie al progetto Doppia Esposizione, il pubblico è divenuto ancora più partecipe della proposta artistica, creando contenuti dedicati per la nostra rubrica online e cartacea, sui temi della stagione.

I ringraziamenti

Se questa stagione è riuscita lo dobbiamo a chi ci ha sostenuto e accompagnato, credendo nella cultura come forma di motore sociale e di arricchimento per la città. Un grazie quindi a Fondazione Cariverona, Fondazione Zanotto, agli sponsor Banca Mediolanum, InLingua Verona, Enosocial. E a tutto il pubblico che ha viaggiato con noi!